BELLEZZA

Ripartire in sicurezza: tutto quello che c’è da sapere sulle norme per la riapertura dei centri estetici

L’emergenza causata dalla pandemia di Covid-19 ha avuto ricadute importanti sull’attività di centri estetici e centri abbronzatura, che sono stati costretti ad affrontare una chiusura straordinariamente prolungata.

Ora che la fase più dura dell’emergenza pare essere superata, i centri hanno riaperto le loro porte e hanno ricominciato ad accogliere i loro clienti, adeguandosi alle nuove normative sviluppate per tutelare la salute pubblica e la sicurezza di clienti e dipendenti.

Per fornire ai professionisti informazioni chiare, precise e immediatamente spendibili, Sportarredo Group ha organizzato un webinar, nel corso del quale la dott.ssa Melania Buset, dello studio  i2Sicurezza  (https://portal.i2sicurezza.com/),  esperta in salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, ha illustrato le normative di riferimento e ha risposto alle domande dei partecipanti.

Ecco alcune delle problematiche fondamentali che sono state affrontate nel corso del webinar

Quali sono le normative a cui un centro estetico deve attenersi, in questo particolare momento?

I centri estetici sono tenuti a rispettare tutte le norme precedenti – riportate nel Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro e nei Regolamenti d’Igiene Locale e, in più, ad attenersi a quanto previsto dal DPCM 11 giugno 2020 e dalle “Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche, Produttive e Ricreative”, più volte aggiornate e revisionate nelle ultime settimane, che nella sezione “Servizi alla persona (acconciatori, estetisti, tatuatori)” fanno esplicito riferimento all’attività di centri estetici e centri abbronzatura.

Quali sono le misure anti-contagio da applicare negli ambienti di lavoro?

I nuovi regolamenti prevedono che nei luoghi di lavoro si provveda a:

  • regolamentare l’accesso (impedendo l’ingresso a tutti coloro che sono sottoposti a misure di quarantena o che presentano temperatura corporea superiore a 37,5 °C)
  • mantenere la distanza di sicurezza di almeno 1 metro tra i clienti e tra i dipendenti, organizzando gli spazi prevedendo – ad esempio – l’utilizzo di postazioni alternate o di appositi divisori
  • affiggere materiale informativo a disposizione dei clienti (facendo in modo che sia comprensibile anche per gli eventuali clienti che non parlano l’italiano)
  • fornire liquido igienizzante per le mani
  • organizzare l’accesso tramite un sistema di prenotazioni, in modo da limitare il numero di persone presenti contemporaneamente all’interno dei locali, e conservare gli elenchi dei clienti prenotati per un periodo di almeno 14 giorni

Quali sono i dispositivi di protezione individuale che dipendenti e clienti devono utilizzare?

Le linee guida raccomandano di utilizzare sempre la mascherina quando ci si trova in luoghi chiusi, e in alcune regioni questa raccomandazione è un obbligo prescritto dalle ordinanze regionali. I clienti devono, in ogni caso, indossare la mascherina per tutta la durata del trattamento, dato che durante la prestazione non è possibile garantire il mantenimento della distanza minima di 1 metro tra operatore e cliente. L’operatore, indipendentemente dal trattamento che esegue, deve indossare la mascherina chirurgica; nel caso in cui il trattamento imponga una distanza particolarmente ravvicinata, invece, deve essere dotato di visiera protettiva e di mascherina FFP2 senza valvola. I dipendenti devono anche avere cura di lavarsi spesso le mani con acqua e sapone o con liquido disinfettante, di utilizzare se possibile camici e grembiuli monouso, e di usare guanti, che vanno sostituiti ad ogni cambio servizio.

È consentito praticare massaggi senza guanti, purché l’operatore prima e dopo ogni cliente proceda al lavaggio e alla disinfezione delle mani e dell’avambraccio e comunque, durante il massaggio, non si tocchi mai viso, naso, bocca e occhi. Tale raccomandazione vale anche in caso di utilizzo di guanti monouso.

Come organizzare le aree comuni del centro estetico, come ad esempio la sala d’attesa?

È fondamentale evitare che si creino assembramenti nelle aree comuni, organizzando gli ingressi in modo scaglionato e garantendo sempre un opportuno distanziamento nel caso in cui più persone occupino un medesimo locale. I percorsi all’interno del centro estetico vanno differenziati, specie per quanto riguarda le zone di ingresso e di uscita, in modo da evitare situazioni di affollamento. Vanno eliminati dalle aree comuni tutti gli oggetti di uso promiscuo, come ad esempio le riviste che normalmente vengono messe a disposizione dei clienti; gli effetti personali dei clienti non vanno depositati in ambienti promiscui, ma vanno riposti separatamente in sacchetti monouso forniti dal centro estetico.

Come va effettuata la sanificazione degli ambienti e delle attrezzature?

Tutti gli ambienti di lavoro (compresi gli spazi a cui accedono solo i dipendenti, come uffici e spogliatoi) vanno puliti giornalmente, e non bisogna dimenticare di sanificare con appositi detergenti tutti i dispositivi toccati dai dipendenti (computer, schermi touch, mouse e tastiere…) alla fine dei loro turni di lavoro. È opportuno che le operazioni di pulizia siano registrate per tenere traccia dei trattamenti effettuati e dei loro orari.
Le postazioni di lavoro vanno pulite e disinfettate prima dell’accesso di ogni nuovo cliente, così come tutte le attrezzature e gli accessori utilizzati. I lettini solarium vanno coperti con pellicola trasparente o con lenzuolini monouso, in modo che il cliente non sia a contatto diretto con il plexiglass, e tutti i materiali che vengono forniti (occhialini, ciabattine…) devono essere monouso oppure precedentemente sanificati. Al termine di ogni trattamento il dipendente, indossando i guanti, deve rimuovere dalla postazione tutto ciò che è stato utilizzato nel corso della sessione.

 


Guarda questo video per la sanificazione corretta dell’apparecchiatura laser Sapphire

 

 


Guarda questo video per la pulizia e sanificazione dei Lettini Solarium Sportarredo

 

 


Guarda questo video per la pulizia e sanificazione delle Docce Solarium Sportarredo

 

Come ci si deve comportare se un cliente o un dipendente mostra sintomi di contagio?

Se si sospetta che una persona all’interno del centro estetico presenti sintomi di covid-19 bisogna provvedere a isolarla immediatamente in un locale separato, in cui devono essere disponibili mascherine, guanti e gel igienizzante. Dopo aver isolato il cliente o il dipendente sintomatico, vanno chiamati i numeri di emergenza regionali o il 1500, numero di emergenza del Ministero della Salute, per ricevere informazioni su come procedere.

Vuoi saperne di più su queste e altre tematiche affrontate nel corso del webinar? Scarica la dispensa e scopri tutto quello che c’è da sapere sulle nuove normative, per garantire a tutti un accesso al centro estetico e abbronzatura in sicurezza!

Compila il Form per ricevere gratuitamente la dispensa e i riferimenti normativi.


TAG:

chiedi informazioni